Ciclismo, Giro del Lussemburgo: Andrea Pasqualon è il nuovo eroe delle due ruote

Andrea Pasqualon, ciclista della Wanty-Groupe Gobert, è giunto al traguardo della tappa del Giro del Lussemburgo, con varie escoriazioni sul corpo 

Gli eroi nel ciclismo esistono e non sono solo chi vince una tappa o chi realizza un trionfo nella classifica generale, ma eroe è anche chi finisce una tappa in condizioni pessime. Al Giro d’Italia Matteo Pelucchi nella tappa di Cefalù-Etna è giunto al traguardo con gravi ferite su tutto il corpo. Ieri Andrea Pasqualon, ciclista della Wanty-Groupe Gobert, ha dimostrato grande professionalità giungendo al traguardo, durante la tappa valida per il Giro del Lussemburgo, con un grossi tagli al braccio e varie escoriazioni alle gambe. Non vincerà la classifica del Granducato, ma l’italiano ha conquistato un gran titolo: eroe di giornata. Grande Andrea, il ciclismo vuole corridori combattenti come te!

“Partire in queste condizioni ed arrivare in 10ª posizione dopo una tappa così dura mi fa capire quanto abbia desiderato e pregato perché tutto andasse per il meglio oggi.  E che poi mi vengano a dire che non esiste un Dio protettore di tutti Noi. Io ci credo e le risposte le trovo ogni giorno dentro di me”, ha scritto sui social il ciclista della Wanty-Groupe Gobert.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE


FotoGallery