LaPresse/Gian Mattia D'Alberto

Nella prima giornata dei campionati europei di canoa slalom a Tacen, l’unico azzurro a sorridere è Giovanni De Gennaro

Hanno preso il via oggi i campionati europei di canoa slalom a Tacen, in Slovenia, evento che segna il debutto della nuova nazionale azzurra diretta da Daniele Molmenti e da Ettore Ivaldi e con il supporto tecnico dell’allenatore spagnolo Guillermo Diez Canedo, atleta che rappresento’ la nazionale iberica ai giochi olimpici di Pechino 2008. E arriva dall’atleta che ci rappresento’ pochi mesi fa a Rio 2016, il bresciano Giovanni De Gennaro, l’unica soddisfazione per quanto riguarda la giornata odierna dai colori azzurri. De Gennaro infatti, portacolori dei Carabinieri, si qualifica alla semifinale grazie ad una straordinaria prima manche chiusa al quarto posto con il tempo di 93.80, e due secondi di penalita’, a 3.61 dal ceco Vit Prindis che mette tutti in fila.

Da dimenticare la prima run sia per il meranese Jakob Weger (31°) che per il veronese Zeno Ivaldi (40°). Nulla da fare purtroppo per il C2 dell’Aeronautica Militare di Pietro Camporesi e Niccolo’ Ferrari. Il tandem azzurro chiude con 50 secondi di penalita’ in occasione della prima manche di qualifica. Nella seconda prova, l’ultima per poter centrare la qualificazione, l’equipaggio italiano incappa pero’ in dieci secondi di penalita’ che appesantiscono in maniera irrecuperabile il riscontro cronometrico del nostro C2. Il 129.78 e’ il sesto tempo di manche, troppo alto per avvicinarsi al 118.87 grazie al quale gli svizzeri Werro/Werro riescono a staccare l’ultimo pass a disposizione per la semifinale. Fuori, oltre a Camporesi e Ferrari, anche i tre volte campioni olimpici slovacchi Peter e Pavol Hocschorner che chiudono settimi, alle spalle anche dei nostri azzurri. (ITALPRESS)