daniele garozzo
LaPresse/Reuters

Trionfo azzurro a San Pietroburgo, Daniele Garozzo vince la tappa di Coppa del Mondo di fioretto maschile battendo in finale Andrea Cassarà

Doppietta del fioretto azzurro a San Pietroburgo. Daniele Garozzo trionfa sulle pedane russe aggiudicandosi il derby di finale su Andrea Cassara’ per 15-13 e mettendo in bacheca, accanto all’oro olimpico, il primo successo in carriera in una prova di Coppa del Mondo. L’olimpionico azzurro era giunto in finale dopo aver sconfitto ai quarti per 15-9 il sudcoreano Son Young Ki e poi in semifinale il portacolori di Hong Kong, Cheung Ka Long col punteggio di 15-12. Andrea Cassara’, dal canto suo, torna sul podio in Coppa del Mondo grazie ad un percorso di gara che lo ha visto ai quarti avere ragione dello staunitense ed iridato 2013 Miles Chamley-Watson per 15-9 e poi in semifinale sconfiggere il russo Timur Safin, bronzo olimpico individuale a Rio2016, col punteggio di 15-13.

Per entrambi si sono quindi aperte le porte di una finale tutta azzurra che, in Coppa del Mondo di fioretto maschile, non si verificava dal 22 marzo 2013 quando a Bonn si sfidarono Andrea Cassara’ ed Andrea Baldini. Fu un derby finale anche ad assegnare il titolo continentale ai Campionati Europei di Montreux 2015 quando a sfidarsi furono proprio Cassara’ e Garozzo, col risultato pero’ inverso rispetto a quello maturato sulle pedane russe. Si ferma ai piedi del podio, tra gli applausi, invece, Alessandro Paroli. L’azzurro dopo una lunga cavalcata iniziata dalla fase a gironi, e’ stato superato solo ai quarti di finale dal russo Timur Safin col punteggio di 15-6. E’ uscito di scena invece nel turno dei 16 Lorenzo Nista, sconfitto nel derby azzurro da Daniele Garozzo per 15-7. Un altro derby aveva fermato Edoardo Luperi nel turno dei 32. Era stato infatti Andrea Cassara’ ad interrompere l’avanzata del livornese col punteggio di 15-10. Stop nel turno dei 32 anche per Giorgio Avola, sconfitto per 15-7 dal giapponese Matsuyama, cosi’ come Andrea Baldini, superato 14-13 dall’americano Race Imboden, e Francesco Trani eliminato per mano del russo Safin col punteggio di 15-13.

Il primo turno di giornata invece era stato “fatale” per Alessio Foconi, sconfitto 15-13 nel derby fratricida contro Alessio Paroli, e per Valerio Aspromonte, eliminato dal russo Arslanov col punteggio di 15-9. L’unico azzurro ad uscire di scena nella prima giornata era stato Damiano Rosatelli. Per l’atleta italiano la sconfitta era giunta nell’assalto valido per approdare al main draw, contro lo statunitense Mathieu che ha fermato la corsa di Rosatelli col punteggio di 15-10. Domani e’ in programma la gara a squadre con il Commissario tecnico, Andrea Cipressa, intenzionato a schierare il quartetto composto da Daniele Garozzo, Andrea Cassara’, Giorgio Avola ed Alessio Foconi. (ITALPRESS)