Dopo il duro provvedimento preso da Wimbledon, atto ad impedire l’accesso allo Slam londinese a Nastase, dopo i recenti episodi di razzismo e sessismo, anche il Roland Garros ha deciso di usare il pugno di ferro

Dopo la recente comunicazione da parte del torneo di Wimbledon, nella quale è stato reso noto il ‘ban’ nei confronti di Ilie Nastase che non potrà in alcun modo accedere nè al Royal Box, nè ad un posto normale nel sito del torneo, anche il Roland Garros ha deciso di prendere dei provvedimenti. Costano caro i commenti razzisti rivolti a Serena Williams e gli insulti sessisti ai danni di Johanna Konta: a Nastase sarà impedito l’accesso anche allo Slam parigino.

Con un breve ma severo tweet, il profilo ufficiale del Roland Garros ha reso nota la presa di posizione nei confronti dell’ex tennista rumeno: “a seguito della sospensione (provvisoria, ndr) dell’ITF, il signore Ilie Nastase non sarà accreditato“.

Roland Garros Nastase