Maverick Vinales e le problematiche Yamaha nel Gp di Jerez de la Frontera: le sensazioni dello spagnolo al termine del quarto appuntamento della stagione 2017 di MotoGp

E’ terminato il Gp di Jerez de la Frontera: a trionfare, confermando le ottime sensazioni del weekend, è stato un eccellente Dani Pedrosa, seguito sul podio dal suo compagno di squadra Marc Marquez e il connazionale Jorge Lorenzo, al primo podio con la Ducati.

LaPresse/EFE
LaPresse/EFE

Gara deludente per le Yamaha, con Vinales sesto e Valentino Rossi decimo. “A dire il vero il fine settimana difficile è stato quello di Austin, perché sono caduto. Oggi ho portato a casa 10 punti importantissimi per il campionato. Mi spiace molto per la manovra nei confronti di Iannone, ma avevo perso l’anteriore. Non ho potuto fare nulla in quel momento. Fortunatamente Andrea mi ha visto e ha alzato la moto, altrimenti entrambi saremmo caduti. Oggi sì, è stata una giornata difficile. Dopo il warm up pensavo di potermela giocare con Dani e Marc, ma in gara non ho avuto la stessa confidenza con l’anteriore della mia moto“, questo il primo commento dello spagnolo del team di Iwata al termine della gara, come riportato da Motorsport.com

LaPresse/EFE
LaPresse/EFE

I problemi all’anteriore li ho avvertiti sin dal primo giro, in seguito con Iannone e nelle curve a destra, in cui ero davvero lento. Sono vicino al leader della classifica generale ora e questo era il mio obiettivo. Ma è strano, perché normalmente siamo molto forti nelle curve veloci, invece oggi Dovizioso mi andava via proprio in quel tipo di curve. E’ stato davvero strano. Sono davvero contento del lavoro che ha fatto il mio team perché stamattina eravamo davvero competitivi. Il mio problema di oggi è stato all’anteriore, sul lato destro. Qualcosa non ha funzionato, anche se non abbiamo ancora capito cosa. Ad Austin sono caduto, mentre oggi sono rimasto in piedi e sono stato fortunato“, ha aggiunto Vinales.

vinalesRiguardo al problema non posso dire nulla. Posso solo dire che stamattina mi sentivo molto bene. Tutti hanno potuto vedere quanto fossi veloce e consistente in traiettoria e nei punti di frenata. Questo pomeriggio è stato un disastro totale proprio in questi aspetti. Frenavo 30 metri prima rispetto a questa mattina. Dovreste capire… Stiamo perdendo tanti punti e non penso sia un nostro problema. Se penso che sia un problema della Michelin? Non lo posso dire“, ha concluso lo spagnolo.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE