Carlo Pernat

Carlo Pernat analizza il Gp di Spagna: dalla doppietta Honda al disastro Yamaha

Gara da dimenticare ieri a Jerez de la Frontera per la Yamaha. Maverick Vinales e Valentino Rossi hanno terminato il Gp di Spagna rispettivamente al sesto e decimo posto.

Bene invece gli spagnoli della Honda, che portano a casa una speciale doppietta, con Jorge Lorenzo a completare il podio.

luca cadaloraCredo sia nata la moda di farsi affiancare da piloti, mai successo in passato. Rossi ha iniziato con Cadalora, che conosce la tecnica ma anche la psicologia, poi c’è Pirro con Lorenzo. L’esempio più eclatante è sicuramente Gibernau con Pedrosa, dato che Sete ha reso Dani felice di correre. Prima, con Alberto Puig, era nervoso e ombroso, non si divertiva. Devo dire che adesso avere al fianco un pilota è diventata un’esigenza più che una moda”, questo il primo commento di Carlo Pernat come riportato da GpOne.com

LaPresse/EFE
LaPresse/EFE

“È stato un dominio, sia con Pedrosa che Marquez. Marc ha corso in modo intelligente, dimostrando di sapersi accontentare e prendendo punti importanti per il Campionato”, ha aggiunto il manager ligure che sulla prestazione della Yamaha poi ha aggiunto: “penso sia una batosta, nessuno se lo sarebbe mai immaginato a Jerez, ancora di più guardando la prestazione di Zarco. Di sicuro è un problema di gomme, però la responsabilità è degli ingegneri, soprattutto dopo due anni di esperienza con Michelin. Secondo me, quando accaduto ieri, succederà altre volte se non ci sarà questo adattamento della moto riguardo gli pneumatici”.

LaPresse/EFE
LaPresse/EFE

“È una resurrezione per Ducati, credo sia stata una svolta tecnica. Le lamentele di Jorge e Andrea, riguardo il fatto di lavorare troppo sul motore, sono state accolte dalla squadra. Lorenzo ha dato un contributo fondamentale, è stato bravo, nessuno se lo sarebbe immaginato un podio in Spagna”, ha aggiunto Pernat poi sul primo podio di Jorge Lorenzo con la Ducati.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE