Paolo Tiralongo del Team Astana non esclude un’altra fuga come quella di ieri sull’Etna nelle prossime tappe del Giro d’Italia

E’ attualmente in corso la quinta tappa del Giro d’Italia. I corridori oggi sono partiti da Pedara in direzione di Messina, città natale di Vincenzo Nibali.

Tappa prevalentemente per velocisti che però dovranno fare i conti col vento. Grande protagonista della tappa di ieri, Paolo Tiralongo ha raccontato ai microfoni di SportFair le sue sensazioni in vista delle prossime sfide: “ieri era una tappa particolare per me, l’Etna è una montagna che porto sempre nel cuore, infatti sono scattato più di testa e di cuore che di gamba, ieri non ero al top dopo la caduta dell’altro giorno sono ancora un po’ acciaccato e ci vogliono un po’ di giorni per recuperare le botte, sicuramente da qui a fine giro ci riproverò“, ha dichiarato il corridore del Team AStana. “Tutti i giorni potrebbe essere buono, le tappe dure dure sono tappe dove gli uomini di classifica ti daranno poco spazio, appena avrò occasione ci provo“, ha concluso Tiralongo.