LaPresse/Fabio Ferrari

Paolo Tiralongo scrive un messaggio toccante per il suo addio al Giro d’Italia. Il ciclista si ritirerà in questa stagione

Paolo Tiralongo ciclista dell’Astana, ha commosso tutti. La sua tenacia dimostrata in questo Giro d’Italia è da leoni. Con una costola incrinata è giunto al traguardo di Milano cercando sempre di vincere una tappa da dedicare a Michele Scarponi. Paolo Tiralongo ha corso cercando di regalare alla famiglia dello sfortunato ciclista una tappa, ma purtroppo non ci è riuscito. Ieri è stata l’ultima fatica del ciclista dell’Astana, infatti la ventunesima tappa del Giro d’Italia è stata l’ultima per lui.

LaPresse/Fabio Ferrari

Sul suo sito ufficiale ha scritto un messaggio toccante per tutti i suoi tifosi e per gli amanti della bicicletta: “alla fine c’è l’ho fatta. La determinazione è stata più grande della sofferenza, era il mio ultimo Giro e io a Milano dovevo esserci. Non è stato facile per niente e non avrei mai pensato di dover chiudere i conti con la corsa rosa in questo modo. Ma questo è il ciclismo. Dopo la tragedia della scomparsa di Michele, mi ero prefissato di potergli dedicare una vittoria, non mi è stato possibile. Ho visto l’affetto di tutti quanti voi, dalla prima all’ultima tappa nel ricordare e onorare la persona di Michele Scarponi, noi ci abbiamo provato. Non e stato facile iniziarlo questo giro, abbiamo avuto la sua bici sull’ammiraglia e la sua presenza costante con noi. Ora dovrò pensare al dopo bici, ma prima devo realizzare che ho chiuso la mia carriera pedalata. Mi porto dentro ricordi indelebili belli e brutti in tutti questi anni e so già che mi mancherà tantissimo questo mondo a cui ho fatto parte da 17 anni. Alla fine voglio dire un grosso grazie a tutti quanti voi, per l’affetto che mi avete dimostrato in tutti questi anni. Ora torno a casa e vado a godermi la compagnia di mia moglie Angela, di mio figlio salvatore e il meritato riposo. A presto”.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE