F1, un Gp insolito per Verstappen: l’olandese svela le curiose sensazioni vissute a Sochi

SportFair

Max Verstappen ha svelato di essersi sentito davvero solo a Sochi, dal momento che non è riuscito a ingaggiare duelli con nessun avversario

Un Gran Premio davvero insolito per Max Verstappen quello andato in scena ieri a Sochi, durante il quale il driver olandese ha rivelato di essersi sentito davvero solo in pista.

LaPresse/Photo4
LaPresse/Photo4

Nessuna possibilità di raggiungere Hamilton davanti, zero chance per Sergio Perez alle sue spalle di raggiungerlo, così il pilota della Red Bull ha sfruttato la gara russa per testare la propria monoposto. “Ero veramente solo!” ironizza Max Verstappen. “Non ho potuto vedere monoposto né davanti né dietro me. Stavo cercando di essere consistente e penso che il passo che avevo in gara non fosse così male se teniamo in considerazione le difficoltà che abbiamo incontrato a inizio stagione. Penso che in ogni caso il team sia riuscito a imparare qualcosa della monoposto. E’ stato un buon test per noi e anche per me, perché mi sono potuto allenare fisicamente e perdere così un po’ di peso. Ora aspetto Barcellona dove avremo degli aggiornamenti“.

Condividi