LaPresse/Photo4

Una sanzione… strana per Jenson Button a causa dell’incidente con Wehrlein al Gp di Monaco

Sebastian Vettel riporta la Ferrari sul gradino più alto del podio del Gp di Monaco, sedici anni dopo l’entusiasmante vittoria di Michael Schumacher tra le vie del Principato.

Un successo pazzesco quello del tedesco, riuscito a beffare Raikkonen grazie alla sosta ai box, volando poi verso il terzo trionfo stagionale. Secondo posto per Kimi Raikkonen, che completa così la doppietta Ferrari. Solo settimo, invece, Lewis Hamilton che adesso vede lo svantaggio da Vettel ampliarsi fino a 25 punti.

Rientro da dimenticare per Jenson Button, che ha sostituito in questo importante weekend Fernando Alonso, che sta attualmente disputando la 500 Miglia di Indianapolis.

LaPresse/Photo4

Il britannico della McLaren, a causa di una penalizzazione, è partito oggi dal fondo della griglia. Durante la gara, a poco più di 15 giri dal termine del Gp di Monaco, Button è stato protagonista di un incidente con Pascal Wehrlein. Il contatto tra i due ha quasi cappottato la monoposto del 22enne tedesco, riuscito ad uscire dalla vettura solo dopo qualche minuto, senza conseguenze fortunatamente.

Dopo aver esaminato quanto accaduto, i giudici di gara hanno deciso di penalizzare ancora una volta Button. Come? Con tre posizioni in meno sulla griglia di partenza del prossimo evento a cui parteciperà e con due punti di sanzione sulla licenza.

Una sanzione che lascia un po’ perplessi considerando che è quasi certamente esclusa un ulteriore ritorno del britannico in gara.