LaPresse/Alfredo Falcone

Al termine del match tra Sassuolo e Napoli l’allenatore degli azzurri Maurizio Sarri è apparso parecchio furioso per le decisioni arbitrali

LaPresse/Daniele Montigiani
LaPresse/Daniele Montigiani

Dopo il pareggio per 2-2 tra Sassuolo e Napoli il tecnico azzurro Maurizio Sarri si è presentato ai microfoni nel post partita abbastanza arrabbiato per via di alcune decisioni dell’arbitro Damato.  Sarri ha puntato il dito, in modo particolare, su un presunto rigore per un fallo su Mertens: “siamo un po’ sfortunati, a Genova non ci diede un rigore clamoroso e quello di oggi su Mertens dalla panchina mi sembrava netto. O siamo sfortunati noi, o lui è scarso e va fermato”. 

Come riportato da ‘Goal.com’, Sarri successivamente ha spiegato che l’arbitro Damato non è l’unico responsabile della mancata vittoria del Napoli. Infatti l’allenatore ha voluto ribadire la mancanza di attenzione in certi momenti della gara, che secondo il tecnico è un fattore che ha condizionato la stagione degli azzurri: “abbiamo pagato degli errori che ci hanno condizionato in tutta la stagione, riportiamo in partita avversari che sembrano in grande difficoltà e questo è un aspetto negativo della nostra squadra”.

Infine l’allenatore ha voluto ribadire la difficoltà di giocare alle 12:30 per via dell’eccessivo caldo: “la squadra a tratti ha fatto bene, nonostante il caldo. Non so se giocare a quest’ora si possa definire uno spettacolo, ma se la Lega ci di che dobbiamo giocare, noi giochiamo”.