Tutto pronto in Argentina per vivere il secondo appuntamento del Mondiale di MotoGp, ecco le parole di Valentino Rossi in conferenza stampa

Archiviato il Gp del Qatar con la vittoria di Maverick Viñales, è tutto pronto in Argentina per il secondo appuntamento della stagione 2017 di MotoGp. Lo spagnolo, Andrea Dovizioso e Valentino Rossi arrivano a Termas de Rio Hondo col sorriso sulle labbra grazie al podio conquistato a Losail.

valentino rossiAndranno invece a caccia del riscatto Marquez, Lorenzo e Iannone, non proprio soddisfatti del piazzamento centrato ormai quasi due settimane fa. Adesso, però, è tempo di iniziare un nuovo fine settimana che potrebbe regalarci tante sorprese e colpi di scena a partire dalla conferenza stampa in programma oggi. Valentino Rossi taglia il traguardo delle 350 gare e proprio da questo dato il ‘Dottore’ inizia il suo intervento in sala stampa: “sono senza dubbio tantissime gare e sono orgoglioso di questo. I numeri relativi alle gare, però, non sono importanti, contano le vittorie e i podi.

valentino rossi 5In Qatar siamo riusciti a migliorare il feeling con la moto, adesso proviamo a fare meglio qui dal momento che mi piace questa pista e il layout è molto interessante. Dal 2014 ho fatto sempre delle buone gare, abbiamo bisogno di capire le condizioni in pista. L’anno scorso l’asfalto era molto sporco, quest’anno speriamo che possa essere tutto diverso. Adesso ci sono dieci piloti che possono lottare per il podio e quindi è tutto molto difficile. I problemi con l’anteriore? In Qatar abbiamo fatto un passo avanti da giovedì a venerdì, ma poi abbiamo dovuto sistemare altre questioni. Ogni circuito è diverso, però, qui in Argentina cercherò di essere molto competitivo fin dalle prime libere. La Michelin poi ha portato una nuova anteriore un po’ più dura, ho parlato con loro di questi problemi e mi hanno detto di essere l’unico ad averli, sarà interessante provare qui queste nuove gomme per vedere come mi trovo“.

valentino rossi 3Sulla differenza tra prestazione nei test e in gara, Valentino Rossi sottolinea: “i week-end di gara sono diversi dai test, tuttavia devo dire che i cattivi tempi erano dovuti ad un errore mio. Avevo bisogno di più tempo per capire la moto, di compiere più chilometri rispetto a Maverick. Adesso riparto da quanto ho appreso in Qatar e vediamo cosa arriva qui in Argentina“. Per quanto riguarda le domande dei fans, infine, Valentino Rossi svela di preferire lo skydiving con Miller ad una corsa in auto con Crutchlow: “ho fatto lo skydiving tipo 15 anni fa con Gibernau e credo che abbia cercato di uccidermi. Lo rifarei con Miller, perchè a gareggiare con Cal non ci tengo“.