LaPresse/Xinhua

In vista del Gp d’Argentina, Piero Taramasso ha svelato i segreti dell’asfalto del circuito di Termas de Rio Hondo

Manca poco al secondo Gran Premio della stagione di MotoGp, dopo la gara in Qatar il circus si sposta in Argentina per vivere il secondo appuntamento in calendario.

taramasso1Un asfalto, quello del circuito sudamericano, abbastanza impegnativo per i piloti, i quali dovranno fare i conti con traiettorie sporche e punti di frenata molto decisi. Interrogato sull’argomento, Piero Taramasso ha svelato i segreti del circuito argentino, fornendo ottime indicazioni ai piloti: “sarà un Gran Premio dove saremo protagonisti. Dall’esperienza dello scorso anno abbiamo raccolto parecchi dati e adesso faremo un ulteriore sviluppo” le parole del Responsabile del programma MotoGP Michelin Piero Taramasso riportate da Motorsport.com. 

LaPresse/REUTERS
LaPresse/REUTERS

“La pista non è usata spesso, questo la rende impegnativa e con traiettorie sporche, soprattutto nelle prime sessioni. L’asfalto è molto abrasivo con lunghe curve veloci e punti di frenate molto decise. Tutto questo mette sotto pressione le gomme. Sarà indubbiamente un fine settimana difficile ma l’esperienza di questi dodici mesi ci farà affrontare ogni possibile variabile