MotoGp, la Ducati e quella strana… retromarcia: novità sorprendenti da Borgo Panigale

Dalla Ducati fanno sapere che per adesso la nuova carena non verrà omologata, lasciando questo nuovo elemento in stand-by

Quando mancano pochi giorni al secondo appuntamento stagionale del calendario di MotoGp, la Ducati continua a lavorare nei garage di Borgo Panigale per mettere a punto la DesmosediciGP17 che dovrà permettere a Lorenzo e Dovizioso di lottare per la vittoria nel Gp d’Argentina.

doviziosoSul tracciato di Termas de Rio Hondo, però, il team di Borgo Panigale non porterà la nuova carena messa in mostra nel corso dei test in Qatar: “non abbiamo in programma di omologarla per adesso – sottolinea a Crash.net un portavoce del team – ci stiamo ancora lavorando“. La carena è stata portata in pista anche durante gli ultimi test privati svolti la settimana scorsa a Jerez, tuttavia la Ducati non è ancora riuscita a risolvere il problema del peso del nuovo elemento, ancora eccessivo per poterla utilizzare in gara. Le controindicazioni? Quella principale riguarda la perdita di velocità della DesmosediciGp17, vero cavallo di battaglia delle moto in rosso. Nelle prossime settimane se ne saprà di più, per adesso la nuova carena resta lontana dall’omologazione.