Secondo i dati diffusi dalla Polizia stradale relativi ai furti d’auto, si è passati da 114.121 veicoli rubati nel 2015 a 108.090 nel 2016

Calano drasticamente in Italia i furti d’auto e di moto, ma nello stesso tempo diminuiscono i relativi ritrovamenti da parte delle forze dell’ordine. La confortante notizia è stata diffusa dalla Polizia stradale che ha diramato i dati statistici relativi agli anni 2015 e 2016.polizia-535x300

L’attività di prevenzione e repressione di questo reato ha fatto registrare, per il 2016, un significativo calo dei furti rispetto al 2015. Si è passati da 114.121 furti del 2015 a 108.090 del 2016 con un decremento del 6,58 per cento. Per quanto riguarda i furti dei mezzi pesanti nel 2016 c’è stato un decremento del 9,76 per cento con 2.053 mezzi rubati. I furti di autoveicoli sono diminuiti del 5,29 per cento. La regione più colpita nel 2016 è la Campania seguita dal Lazio e Puglia.

Il dato che si evidenzia è anche quello dei rinvenimenti che in queste tre regioni supera il 33 per cento. Per le autovetture il calo è stato ancora più significativo: dell’8,82 per cento rispetto al 2015. Oltre alle auto anche i fuoristrada sono stati oggetto dell’attenzione dei ladri con 4.273 furti  nel 2016 così come i motocicli con 45.351. Ma che fine fanno le nostre auto? A causa dei gruppi criminali transnazionali, i mezzi prendono rotte diverse, venendo “piazzate” in Asia e Africa centrale, in Turchia fino a raggiungere il Medio Oriente attraverso il porto di Ancona. In un caso l’indagine è arrivata fino in Giappone.