LaPresse/Reuters

Alla luce dei nuovi controlli antidopng effettuati sui campioni raccolti a Pechino 2008 e Londra 2012, il Cio ha squalificato tre atleti

Il Cio ha annunciato di aver punito altri tre atleti alla luce dei nuovi controlli antidoping effettuati sui campioni raccolti a Pechino 2008 e Londra 2012. L’ucraino Vasyl Fedoryshyn è risultato positivo al turinabol e si è visto così ritirare la medaglia d’argento vinta nella lotta libera (categoria 55-60 kg) all’Olimpiade cinese. Perde invece l’oro l’uzbeko Artur Taymazov, campione di lotta libera (categoria 96-120 kg) a Pechino: positivo al turinabol e allo stanozololo. Cambia anche il podio dei 63 kg femminili nel sollevamento pesi a Londra 2012: squalificata la russa Svetlana Tzarukaeva, argento, nel cui campione sono state trovate tracce di turinabol. (ITALPRESS)