Gp di Liberazione

Il Ministro dello Sport Luca Lotti, salvo clamorosi dietrofront dell’ultimo momento, ha salvato il Gp di Liberazione

Il Gp di Liberazione non morirà. Qualche settimana fa, la corsa italiana più importante nel mondo dei dilettanti era stata cancellata a causa di problemi organizzazione e di ordine pubblico. Il Gp di Liberazione salvo clamorosi dietrofront dell’ultimo momento, sarà riproposto come di consueto il 25 aprile. Dal 1946 al 2016 la corsa è stata una grande vetrina sia per le squadre dilettanti che per le Nazionali under23. Il Ministro dello Sport, Luca Lotti, ha infatti sbloccato la situazione e introdotto nella stessa giornata anche il Gp di Liberazione ‘Pink’.

La macchina organizzativa è già al lavoro per ultimare i dettagli della corsa. Alcune Nazioni come Australia, Lituania e Russia hanno mandato la richiesta di iscrizione. Si dovrebbe partire alle 14.00 da Terme di Caracalla per poi percorrere il famoso circuito reso celebre da Francesco Moser e da Gianni Bugno. Il comune di Roma ha manifestato la volontà di sistemare la burocrazia e di dare una maggiore attenzione alla corsa laziale.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE