Zaza, che incubo: “rigore Italia? Vi confesso una cosa. Su West Ham, Valencia e Juventus…”

SportFair

Simone Zaza sempre più protagonista con il Valencia, l’attaccante italiano confessa: “non dimenticherò mai il rigore sbagliato con l’Italia”

LaPresse/Jennifer Lorenzini
LaPresse/Jennifer Lorenzini

Valencia, parla Zaza – Ha conquistato in poco tempo i tifosi del Valencia e non era semplice. Il suo arrivo al club del Mestalla era legato a Cesare Prandelli che ha però lasciato la squadra presentando le dimissioni. Un po’ di scetticismo c’era, ma ora sono tutti pazzi per Simone Zaza anche per il gran gol rifilato al Real Madrid. Sta tornando a essere l’attaccante della scorsa stagione, quello che ha aiutato la Juve a vincere e che Antonio Conte schierava nella sua Nazionale. Quello che al West Ham non e’ riuscito a imporsi sembra non esserci piu’. Sono lo stesso giocatore che ero alla Juve, una delle squadre piu’ forti d’Europa dove c’e’ una grande concorrenza. Non giocavo molto – spiega in un’intervista rilasciata al quotidiano spagnolo Marca -, ma quando avevo l’occasione facevo gol e sono stato decisivo in diverse partite. E’ stato un anno importante per me, ho imparato tanto, ho capito la mentalita’ della grande squadra e ora sto tornando a essere quello di allora, il vero Zaza non il fake“.

LaPresse/EFE
LaPresse/EFE

Valencia, parla Zaza – Il suo periodo più brutto dopo il rigore fallito con la Germania ai quarti di finale di Euro2016. “Non dimenticherà mai quell’errore, impossibile farlo, ho accusato il colpo e per un periodo è stata molto dura, non riuscivo a reagire e a ripartire, ma adesso le cose sono cambiate, qui mi sento apprezzato, sento l’affetto e il rispetto della gente e per me e’ importante. Sanno che quando scendo in campo do tutto me stesso. A darmi la forza c’e’ la mia famiglia, la mia compagna e il voler sempre dare tutto. So di non essere Ronaldo, ne’ Messi, o Maradona e Van Basten, ma sono uno che non si risparmia e che da’ il massimo per il bene della squadra“. (ITALPRESS)

LaPresse/PA
LaPresse/PA

Valencia, parla Zaza – Tornando all’esperienza al West Ham, Zaza dice: “non ho fatto gol e ho giocato non più di 7-8 partite, è stata un’avventura difficile e che voglio dimenticare quanto prima, mentre qui ho trovato una situazione fantastica e per me è importante stare bene mentalmente oltre che fisicamente. Ho fatto due gol in meno di una settimana ed è stata come una liberazione totale, ma mica sono soddisfatto ne voglio fare ancora tanti. (ITALPRESS)

Condividi