LaPresse/Actionpress

Un episodio raccapricciante accaduto ad un arbitro donna da parte di 3 giocatori che avevano l’intento di diffondere le immagini della donna nuda sul web

Tentano di fotografare l’arbitro donna nello spogliatoio, volevano diffondere sul web le foto – Nell’era dei social network, degli hacker e delle foto scabrose finite sul web, bisogna stare attenti davvero a tutto. Anche se sei una giovane arbitro di rugby nel tuo spogliatoio. Dopo un match di rugby arbitrata dalla diciottenne Maria Clotilde Benvenuti infatti la ragazza si è recata nello spogliatoio per svolgere le normali routine di pulizia del post partita. La giovane donna però ha subito un vero e proprio attentato alla sua privacy.

Tentano di fotografare l’arbitro donna nello spogliatoio, volevano diffondere sul web le foto – Come lei stessa ha denunciato infatti si è ritrovata con dei ragazzi arrampicati su per la finestra dello spogliatoio intenti a cercare di fotografarla mentre nuda si faceva la doccia. I tre minorenni, uno di 15 anni e due di 16 giocatori dellaNuova Rugby Roma Asd, però hanno beccato un solo uno spogliatoio vuoto. A carico dei ragazzi è stata avviata una squalifica di 15 mesi in cui non potranno praticare il loro sport. “L’intento era quello di divulgare su internet immagini scabrose”, ha ammesso sia l’arbitro vittima dell’episodio sia il giudice come ha riportato il quotidiano Il Giornale.