Dopo l’eliminazione dall’Europa League, il tecnico della Roma Luciano Spalletti è stato raggiunto a Roma da Valerio Staffelli per la consegna del tapiro d’oro

La Roma nonostante la vittoria in casa contro il Lione, non è riuscita a passare il turno di Europa League per via del risultato dell’andata in casa dei francesi e ha fatto discutere molto la dichiarazione di Spalletti nel post partita, che ha affermato: “forse sarò io che porto sfiga”.

L’osservazione del tecnico giallorosso ha creato una forte polemica in questi giorni, motivo per cui Valerio Staffelli si è presentato a Roma per consegnare a Spalletti il famoso tapiro d’oro. L’allenatore ha parlato di quella frase che ha sollevato un gran polverone: “porto sfiga a quelli che sono davanti a me in conferenza stampa perché gli sfigati sono loro, che sono costretti a farmi delle psicoanalisi tutti i giorni”.

Infine Spalletti ha parlato del tanto discusso contratto con la Roma: “io e il presidente Pallotta ci dobbiamo ancora incontrare perché ieri non stava bene, ma ne parleremo nei prossimi giorni. Il rinnovo dipende sempre dai risultati in questo ambiente“. Successivamente è arrivata la provocazione dell’inviato di Striscia la Notizia: “Ho visto che lei firmerà soltanto se firmerà Totti…”. La risposta: “c’è anche quello, ci sono un po’ di clausole“.