LaPresse/Spada

Il nostro calcio ha ormai deciso di confermare Carlo Tavecchio alla guida della Federazione: nulla da fare per Abodi e il cambiamento da lui sognato

LaPresse/ Fabio Ferrari
LaPresse/ Fabio Ferrari

Lega Serie A, la ‘triste’ decisione – Il calcio in Italia ha deciso di chiudere le porte a quella ventata di cambiamento che Andrea Abodi (candidato alla presidenza della FIGC) sognava di portare. La classe dirigenziale italiana è pigra, non ha voglia di cambiare, preferisce restare ancorata a certezze solide. E, aggiungiamo noi, tristi. “L’Assemblea di Lega, a larghissima maggioranza, ha dato mandato al presidente di esprimere il proprio appoggio alla rielezione di Carlo Tavecchio in vista delle elezioni federali di lunedì”, a parlare è Maurizio Beretta. Già, proprio così. Perché dopo aver ottenuto l’appoggio delle big della nostra Serie A, Tavecchio ha ottenuto il consenso anche della maggioranza delle medio-piccole. E sarà eletto ancora lui alla presidenza della FIGC. Il calcio italiano ha voluto così. La triste scelta è presa. E un’altra occasione per cambiare è purtroppo andata persa.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE