Fabio Capello ha parlato del big match tra Napoli e Juventus elogiando le grandi qualità delle due squadre

LaPresse/Fabio Ferrari
LaPresse/Fabio Ferrari

Fabio Capello ha espresso la sua opinione sulla sfida di domenica sera tra Napoli e Juventus, ribadendo la grandezza di entrambe le squadre. Il tecnico si è dimostrato molto incuriosito da questa partita: “mi incuriosisce molto perché si affrontano due belle squadre. Avrei preferito che questo incontro arrivasse in un altro momento perché dopo i viaggi transoceanici di tanti protagonisti, lo spettacolo rischia di essere rovinato. La Juve è fortissima, ma anche il Napoli gioca bene. Può mettere in difficoltà i bianconeri”, ha affermato l’ex allenatore bianconero.

Capello ha parlato anche delle speranze del Napoli di poter riaprire il discorso scudetto: “non credo. La Juventus è matura e capisce come giocare ogni partita. Ha un vantaggio importante e non si farà recuperare indipendentemente da come finirà domenica”. L’allenatore ha anche parlato dell’accoglienza che i tifosi napoletani potrebbero riservare a Higuain: “i calciatori sono tutti liberi professionisti che puntano ad arrivare più in alto possibile e a vincere. Conosco bene Gonzalo che ho preso nel Real Madrid quando giovanissimo era in Argentina: so che tipo di ragazzo è e quanto tiene alla sua carriera. Certe scelte i professionisti sono obbligati a farle”.

LaPresse/REUTERS
LaPresse/REUTERS

Infine Capello ha anche parlato della grande sfida che attende la Juventus contro il Barcellona e dei possibili punti deboli dei blaugrana: “mi aspetto 180’ molto equilibrati e se mi chiedete le possibilità di passaggio del turno, dico 50 e 50. Il problema di Luis Enrique è il centrocampo. Ha un attacco strepitoso e unico, ma lì in mezzo, con Xavi che non è mai stato rimpiazzato nel modo giusto e Iniesta che è spesso acciaccato, qualcosa manca. Il Real sul mercato ha fatto acquisti di grande livello e soprattutto li ha indovinati, mentre il Barcellona non ha rinforzato la rosa come avrebbe dovuto”.