LaPresse/Photo4

Aldo Costa ha fatto sapere che i suoi rapporti sono sempre stati improntati sulla massima collaborazione, nonostante voci di corridoio parlino di incomprensioni tra i due

Legati dallo stesso passato e uniti dal medesimo presente. Aldo Costa e James Allison sono di nuovo uno accanto all’altro. Niente più tuta rossa addosso, adesso i due ingegneri lavorano a stretto contatto per il team campione del mondo, quella Mercedes che la Ferrari in questo momento vuole raggiungere.

LaPresse/Photo4
LaPresse/Photo4

Due ruoli diversi ma uno stesso obiettivo, continuare a vincere per dimostrare agli addetti ai lavori che le delusioni del passato non erano poi del tutto riconducibili al loro lavoro. Nonostante questo, si rincorrono le voci all’interno del paddock secondo cui tra Aldo Costa e James Allison non corra buon sangue dai tempi della Ferrari, conseguenza di idee diverse riguardanti la Formula 1. Dicerie che avevano spinto molti a pensare ad un ritorno di Costa a Maranello, per non dividere il posto di lavoro con l’ingegnere britannico. Niente di tutto questo, proprio lo stesso Costa ha fatto sapere di aver sempre collaborato alla grande con Allison, sposando in pieno le sue idee e i suoi spunti. Nessuna crepa all’orizzonte, in casa Mercedes non c’è spazio per litigi e voci di corridoio: l’unico obiettivo è la vittoria, il resto sono solo chiacchiere.

 

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE