Dalla De Filippi alla D’Urso, Selvaggia Lucarelli contro tutti: “la loro tv educa al contrario, io querelata da…”

LaPresse / Piero Cruciatti

Dalle querele alla tv pubblica passando per quella privata Selvaggia Lucarelli parla di quello che secondo lei non va nel modo di pensare la televisione italiana e fa i nomi di coloro che l’hanno querelata

Dalla De Filippi alla D’Urso, Selvaggia Lucarelli contro tutti: “la loro tv educa al contrario, io querelata da…”  – Selvaggia Lucarelli non si nasconde dietro un dito, mai. La sua pagina Facebook ed più in generale i suoi profili social sono tempestati di sue opinioni. Il seguito dell’opinionista e giudice di Ballando con Le Stelle è davvero molto ampio, oltre ad esserci chi la segue e l’appoggia spudoratamente, c’è anche chi apertamente la disprezza. Il rischio di dire le cose come stanno, Selvaggia Lucarelli se l’è preso da sempre e grazie al suo arguto talento nella scrittura ogni sua opinione diventa una frase pungente sulla quale riflettere, che si sia d’accordo o in disaccordo con lei.

LaPresse/Piero Cruciatti

LaPresse/Piero Cruciatti

Dalla De Filippi alla D’Urso, Selvaggia Lucarelli contro tutti: “la loro tv educa al contrario, io querelata da…” – In una lunga intervista a Davide Maggio però Selvaggia Lucarelli racconta come questo suo modo di fare e d’essere le abbia procurato non poche grane. Al giornalista inoltre parla della sua visione di tv pubblica contro tv privata ed a proposito di ciò dice: “il giorno dopo aver scritto quella cosa totalmente ingiusta su Ballando, Grasso ha scritto che Le olimpiadi della TV di Maria De Filippi sono un esperimento e che “Maria può”. La Parietti è trash, la Cipollari è Charlotte Casiraghi. (..)“.

Dalla De Filippi alla D’Urso, Selvaggia Lucarelli contro tutti: “la loro tv educa al contrario, io querelata da…” – Molti giustificano Mediaset  – continua Selvaggia – dicendo che non è un’azienda pubblica, ma a me questa manfrina della TV pubblica che siccome la paghiamo noi ha il dovere di offrire contenuti culturali mentre il resto della TV può fare come m*nchia vuole non va giù. Intanto sottolineo che paghiamo il canone 7 euro al mese. Ripeto: 7 euro al mese. Basta con “l’io pago e pretendo!!!”.

selvaggia lucarelliDalla De Filippi alla D’Urso, Selvaggia Lucarelli contro tutti: “la loro tv educa al contrario, io querelata da…”  –Certo che devi pretendere, ma non è che sugli altri canali non si abbia il dovere di avere un minimo di decoro o una funzione educativa. (..). – ammette – Maria a Sanremo per me ha detto una cosa gravissima, passata totalmente inosservata. “La mia TV non educa, racconta la realtà così com’è”. Non è vero un ca**o. La sua TV educa eccome, la D’Urso educa eccome, loro hanno un bacino di utenza nel sud Italia che fa impressione. Uomini e donne e i tronisti, per dire, non raccontano nulla ma alimentano, costruiscono, ispirano. Diventano modelli. E io me ne dovrei fregare perché non pago 7 euro al mese per vederla? Umberto Eco diceva l’esatto contrario: “In TV il problema non è che non si faccia cultura. È che tutto fa cultura”.

Dalla De Filippi alla D’Urso, Selvaggia Lucarelli contro tutti: “la loro tv educa al contrario, io querelata da…” – Infine Selvaggia Lucarelli dice: “ho querele di D’Urso per un tweet ironico, Scanu per una battuta ironica sul pandoro con la sua faccia sulla scatola e, non ci crederai, scopro ora di una querela di Signorini. Mi ha querelata per un’intervista (tra l’altro bellissima) che ho fatto io a lui, celebrativa per i 20 anni del suo giornale. Ma è già stata richiesta l’archiviazione. Peccato, – conclude – se mi arrestassero magari magari mi dedicherebbe una copertina come a Maso o a Corona, alcuni dei suoi eroi da copertina”. 

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE
About Giulia Galletta (13420 Articles)
Nata il 21 giugno 1988 a Palmi, provincia di Reggio Calabria
Contact: Website


FotoGallery