Curling, Mondiali femminili: l’Italia chiude al decimo posto

SportFair

Le azzurre escono sconfitte nelle ultime due gare della rassegna iridata di Pechino contro Canada e Danimarca senza riuscire a superare la prima fase del torneo 

Si chiude con due sconfitte il Mondiale dell’Italia femminile di curling. Nell’ultima giornata dedicata alla prima fase del torneo, la nazionale azzurra allenata da Violetta Caldart e guidata dalla skip Diana Gaspari si è arresa a Canada e Danimarca, mancando l’accesso ai playoff della rassegna iridata.

Sul ghiaccio di Pechino, nella notte italiana, la squadra tricolore ha affrontato l’imbattuto Canada di Rachel Homan, già qualificato in virtù delle precedenti nove vittorie su nove incontri, con coraggio e caparbietà, lottando punto su punto per poi cedere soltanto 8-5 al termine di un match comunque più che onorevole. Molti rimpianti in più invece per l’Italia nella gara contro la Danimarca, fanalino di coda del Mondiale. In vantaggio fino al decimo end per 7-6 grazie a due punti realizzati nell’ottava mano, le azzurre si sono fatte rimontare e superare proprio a un passo dal traguardo, con le danesi vittoriose così per la prima volta nel torneo.

L’Italia chiude così al 10° posto il suo Mondiale con tre vittorie e otto sconfitte complessive, migliorando il piazzamento dello scorso anno senza però raggiungere i punti necessari per guadagnarsi il pass in vista delle Olimpiadi Invernali di Pyeongchang 2018. A dicembre, nel torneo preolimpico in Repubblica Ceca, l’ultima possibilità di conquistarsi uno degli ultimi due posti disponibili.