LaPresse/ Fabio Ferrari

Giornata da ricordare per Andrea Belotti che torna a casa con una tripletta, il pallone della partita e un sorriso a metà: a volte è dura la vita del bomber

LaPresse/Spada
LaPresse/Spada

Ti ho mandato via. Sento l’odore della città, non faccio niente, resto chiuso qua. Ecco un altro dei miei limiti. Io non sapevo dirti che solo a pensarti mi dà i brividi anche a uno stronzo come me come me… Ma non pensarmi più, ti ho detto di mirare. L’amore spacca il cuore: spara! Spara! Spara, Amore! Tu non pensarci più, che cosa vuoi aspettare? L’amore spacca il cuore… Spara! Spara! Spara, dritto qui“. Faceva più o meno così la famosissima canzone di Samuele Bersani che qualche anno fa è stata la colonna sonora di ogni storia d’amore sofferta e complicata.

LaPresse/ Fabio Ferrari
LaPresse/ Fabio Ferrari

Una canzone che si lega perfettamente alla storia di Belotti, grande protagonista del pomeriggio di Serie A, ma che nonostante tutto riesce a sorridere solo a metà. Mandato via senza grande clamore da Palermo circa 2 anni fa, quando era solo un pulcino, il ‘Gallo’ è diventato nel giro di due stagioni una macchina da gol, capace di prendersi l’attacco del Torino, la testa della classifica dei cannonieri della Serie A e il ruolo di primo attaccante della Nazionale.

LaPresse/ Marco Alpozzi
LaPresse/ Marco Alpozzi

Solo a pensarti mi da i brividi, anche a uno stronzo come me, come me…‘, starà pensando qualcuno ormai dimissionario a Palermo. Come in ogni storia d’amore, capita di incontrare di nuovo la propria ex per la strada e passarle freddamente di fianco. A Belotti è successo questo pomeriggio, e il ‘Gallo’ si è definitivamente staccato da Palermo con una dolorosa tripletta che forse ha condannato i siciliani definitivamente alla Serie B. Andrea di mestiere fa il bomber e, per rispetto dei tifosi del Toro, non poteva ‘passare per la strada e far finta di niente’, lo sanno anche a Palermo, quindi: “spara! Spara! Spara, Amore! Tu non pensarci più, che cosa vuoi aspettare?“.

Cattura1Belotti ha aspettato, 73 minuti, prima di sparare, per ben 3 volte. Una tripletta ‘Spaccacuore‘ che taglia i rapporti con la sua ‘ex’ (verso la quale, nell’ultimo atto di rispetto, non ha esultato mostrando la cresta), e che forse avrà dato un dispiacere alla sua attuale ragazza e futura moglie, Giorgia. Lady Belotti infatti, palermitana d’origine e conosciuta proprio durante le stagioni in rosanero, può sorridere a metà proprio come il suo ‘Gallo’, giustiziere della squadra della sua città. Belotti stesso però rassicura: “Giorgia quando faccio gol è sempre contenta“.

CatturaNella coppia infatti non ci sono problemi come dimostra la fascia con la quale è sceso in campo Andrea, raffigurante la sua ragazza e il suo cagnolino, i suoi primi tifosi. “So chi sono io, anche se non ho letto Freud“, dirà Andrea, e lo saprà anche Giorgia che di certo perdonerà il suo galletto per il dispiacere di questo pomeriggio, comprendendo che a volte, la vita del bomber spacca il cuore ed è davvero dura…