LaPresse/Renato Ingenito

La Pasta Reggia Caserta affronta domani la Mia Cantù, il coach Dell’Agnello vuole assolutamente una vittoria

Altra sfida di prestigio per la Pasta Reggia Caserta, che ospita domani al Palamaggiò il quintetto della Mia Cantù. E’ il confronto n. 53 tra le due formazioni che si sono incontrate per la prima volta nella stagione 1983/84. Il bilancio attuale è favorevole alla squadra canturina che vanta 30 successi a fronte di 22 sconfitte, frutto soprattutto delle 20 vittorie ottenute al Pianella dove la Juvecaserta è passata in sole sette occasioni.

LaPresse/Gerardo Cafaro
LaPresse/Gerardo Cafaro

L’ultima delle quali, anche se sul campo di Desio, proprio nella gara di andata del campionato attuale. A Caserta il bilancio è a favore dei bianconeri che hanno chiuso vittoriosamente in 15 occasioni nelle 25 gare disputate. Coach Dell’Agnello è consapevole che bisogna “concretizzare con una vittoria le prestazioni fatte con Milano e in parte a Trento. Continuità è la parola magica di cui abbiamo bisogno per tutti i 40 minuti. I progressi fatti in difesa sono evidenti e dobbiamo partire da lì, eliminando gli errori offensivi che ancora troppo spesso commettiamo e che ci causano palle perse evitabili. Sarà importante – continua il tecnico – anche restare sotto controllo dal punto di vista emotivo, evitando quel nervosismo che a volte ha causato parentesi negative e qualche fallo tecnico di troppo che abbiamo pagato caro. Vincere questa partita – conclude Dell’Agnello – ci permetterebbe di lasciare Cantù quattro punti sotto di noi e, avendo vinto a casa loro, anche 2 a 0 nello scontro diretto. La squadra c’è e con la spinta fondamentale del nostro pubblico, porteremo a casa il risultato“. (ITALPRESS)