Ieri sera a Barletta mentre il portiere della squadra Moschetto stava rientrando nella sua abitazione è stato aggredito e pestato da 5 teppisti

LaPresse/Cafaro Gerardo
LaPresse/Cafaro Gerardo

Mentre stava rientrando nella sua abitazione, il portiere del Barletta Gigi Moschetto è stato aggredito brutalmente da 5 teppisti, che lo aspettavano sotto casa.. L’aggressione è avvenuta ieri sera e ad annunciare l’accaduto è stata la società, che tramite un comunicato ha affermato: “apprendiamo con sgomento di una scellerata e incomprensibile aggressione nei confronti del nostro portiere Gigi Moschetto, avvenuta nella tarda serata di ieri, martedì 28 marzo. L’Asd Barletta 1922 stigmatizza con forza quanto accaduto e spera che gli autori di tale insano gesto possano al più presto essere identificati ed assicurati alla giustizia. Al ragazzo, ora ricoverato presso l’ospedale Monsignor Raffaele Dimiccoli formuliamo l’augurio di pronta guarigione”.

Moschetto ha 30 anni e ha avuto una discreta carriera come portiere tra i dilettanti ed era regolarmente in campo la scorsa domenica, durante il derby perso contro il Vigor Trani per 4-3, nonostante la sua squadra si trovasse con un vantaggio iniziale di 3 reti. Dopo questo match sembrerebbe che i rapporti tra i tifosi e la squadra siano deteriorati definitivamente e  la società ha anche deciso di ritirare le maglie ai giocatori, perchè non ritenuti degni di indossarle. La sera dopo il portiere è stato aggredito.