Zaza, confessioni shock: “ecco cosa mi è successo dopo il rigore sbagliato. West Ham? I perché del flop”

SportFair

Clamorose rivelazioni da parte dell’attaccante oggi al Valencia. Simone Zaza svela: “dopo il rigore fallito contro la Germania ho perso tanto peso, è stato un trauma”

LaPresse/Jennifer Lorenzini
LaPresse/Jennifer Lorenzini

Confessioni Zaza – Incubo Premier League. Perché quella che doveva essere la svolta della sua carriera, si è trasformata in una parentesi da cancellare al più presto. Tra Simone Zaza e il West Ham la scintilla non è mai scoccata. “Non mi sono trovato bene sotto tanti aspetti: ambientale, culturale, allenamento, alimentazione. Sapevo che avrei trovato delle difficoltà ma non pensavo potessero essere così tante. E non biasimo nessuno: il 99% della colpa è mia perché non sono riuscito ad adattarmi. Ero sicuro di farcela e invece probabilmente sono così attaccato alle mie abitudini, alle mie cose, ai miei punti di riferimento che mi sono perso e non ce l’ho fatta a ritrovarmi”, le confessioni amare di Simone Zaza alla Gazzetta dello Sport.

italpress
italpress

Confessioni Zaza – L’attaccante ex Juventus, trasferitosi al Valencia nel corso del mercato di gennaio, ha parlato così del suo momento più difficile: il rigore sbagliato contro la Germania all’Europeo e le tantissime critiche piovute sul suo conto. “E stato un problema che mi ha traumatizzato non poco. Se stiamo a pensarci altri 5 minuti m’innervosisco. Dopo l’Europeo sono stato proprio male: quest’estate ho perso tanto peso. A farmi soffrire è stata l’immagine sbagliata che si è fatta di me la gente, come se fossi superficiale o presuntuoso. E pensare che in quel mese di ritiro avevo tirato cento rigori e non ne aveva sbagliato nemmeno uno…”, le confessioni amare di Simone Zaza.

Condividi