Niente da fare per gli azzurri impegnati nella World Cup Indoor di Las Vegas, migliore risultato i quarti di finale di Tonioli e Mandia

La World Cup Indoor ha dato i suoi verdetti definitivi. Negli Stati Uniti si sono affrontati gli arcieri che hanno ottenuto i migliori punteggi nelle quattro tappe disputate tra Marrakesh, Bangkok, Nimes e Las Vegas. Cinque gli italiani che sono riusciti ad avere accesso al gruppo dei migliori sedici tra olimpico e compound. Massimiliano Mandia, Matteo Fissore e Michele Nencioni si fermano agli ottavi; Marcella Tonioli e Claudia Mandia vengono fermate ai quarti.

Nell’arco olimpico maschile escono di scena agli ottavi gli sfortunati Massimiliano Mandia e Matteo Fissore, per entrambi è fatale lo shoot off. L’atleta della Fiamme Azzurre chiude le cinque volée dello scontro con il britannico Tom Hall in parità, la sfida va così alla freccia di spareggio, entrambi i tiri finiscono sul 9 ma quello dell’avversario di Mandia è più vicino al centro. Stessa sorte per Matteo Fissore che tiene testa al forte coreano Joo Wan Kim fino allo shoot off che si conclude 10-9 per l’asiatico. A vincere l’oro è Jin Hyek Oh 6-5 (10-9) sul compagno di squadra coreano Dong Hyun Gye, terzo posto per il francese Jean Charles Valladont vincente 6-4 sul padrone di casa Brady Ellison.

Esce di scena ai quarti di finale Claudia Mandia. La portacolori delle Fiamme Azzurre vince il primo match allo shoot off 6-5 (9*-9) contro la messicana Gabriela Bayardo ma nel turno successivo è costretta ad inchinarsi 7-1 alla coreana Hye Jin Chang che al termine degli scontri vince il bronzo con il 6-4 sulla compagna Sehui Park. Anche la finale per l’oro è tutta griffata Corea del Sud con Jiyung Son a battere 6-2 Yun Jin.

Nel compound maschile non riesce a Michele Nencioni l’impresa di battere il fenomeno Stephan Hansen. Il primo scontro diretto dell’italiano si conclude 149-143 per il danese. Il podio è tutto statunitense con Jesse Broadwater a vincere il titolo con il 146-145 su Steve Anderson e Chance Beaubouef a prendersi il bronzo battendo 148-146 Kristofer Schaff.

Nel compound femminile una vittoria e una sconfitta per Marcella Tonioli. Il successo arriva agli ottavi 143-142 su Toja Ellison (SLO) mentre ai quarti è Linda Ochoa-Anderson a fermare la corsa di Tonioli con il risultato di 147-144, proprio la messicana vince il bronzo battendo in finale la statunitense Cassidy Cox 149-143. Il primo posto va invece alla danese Tanja Jensen che vince la sfida per l’oro 145-142 contro la spagnola Andrea Marcos.

Lo show del tiro con l’arco a Las Vegas non è però ancora finito. Gli arcieri oggi si sfideranno per il Vegas Shoot, competizione con montepremi in denaro che l’anno scorso ha visto trionfare Sergio Pagni, prima nella storia a portarsi a casa il premio di 50 mila dollari.