LaPresse/Marco Bucco

Con i suoi gol ha eliminato la Fiorentina, ma il centrocampista del Monchengladbach Stindl è andato oltre: “italiani? Che storia con il catenaccio”

LaPresse/Marco Bucco
LaPresse/Marco Bucco

Fiorentina, incubo Stindl – Tripletta alla Fiorentina e Monchengladbach che sbanca il Franchi (2-4 il finale). A Lars Stindl però sarà sembrato troppo poco realizzare tre gol in una gara e far volare la sua squadra. Perché, come da buona e consolidata tradizione tedesca, non ha perso l’occasione per attaccare i cugini italiani attraverso la Gazzetta dello Sport: “Avete fatto la storia col catenaccio, vantate trionfi eccezionali sia con la nazionale che con i club. Tutto questo rende il vostro calcio affascinante ancora oggi. Vivo da eremita, non ho il cellulare, né un numero di casa. Per questo Loew non riesce a contattarmi. Ma comunque io ho un altro piano: potrei anche riuscire a trovare un antenato italiano nel mio albero genealogico e ottenere il passaporto…”. Già il catenaccio. Disprezzato (dai tedeschi) e vincente. Come la Germania d’altronde conosce molto bene…