Il sindaco di Fiumicino, Esterino Montino, è intervenuto ai microfoni di Radio Cusano Campus sulla questione stadio Roma e Lazio

Esterino Montino, sindaco di Fiumicino, è intervenuto ai microfoni di Radio Cusano Campus, l’emittente dell’Università degli Studi Niccolò Cusano, nel corso del format ECG, condotto da Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio.

LaPresse/Alfredo Falcone
LaPresse/Alfredo Falcone

Montino ha lanciato l’hashtag #famostostadioafiumicino: “famo sto stadio a Fiumicino! Quando parliamo di Fiumicino parliamo di un’area vicina all’aeroporto, in un’area che fino a 25 anni fa era comune di Roma. Il luogo al quale io penso è destinato dal piano regolatore ad essere edificato, è di circa 300 ettari, è attraversato da due autostrade e due ferrovie, quella di Fiumicino e quella di Civitavecchia, quindi è una zona fortemente infrastrutturata. Ci si arriverebbe con una ventina di minuti da Roma. Bisognerebbe fare degli interventi di rafforzamento del sistema di mobilità, ma si tratterebbe di un investimento molto inferiore a quello che bisognerebbe fare da un’altra parte. Capisco che c’è un problema di carattere simbolico, ma Fiumicino è sempre stata la porta di Roma, geograficamente parlando Fiumicino è Roma, in termini simbolici il problema non si pone nemmeno. Quello che ho in mente un territorio che non avrebbe bisogno di sostanziali varianti urbanistiche, si tratta di un’area già edificabile”.

LaPresse/Jennifer Lorenzini
LaPresse/Jennifer Lorenzini

L’invito di Montino varrebbe anche per la Lazio:una infrastruttura di quella natura sul nostro territorio è importante, perché l’area a cui faccio riferimento era programmata per un grande centro logistico, di 300 ettari.  Ora c’è la discussione sulla Roma, facciamo la discussione sulla Roma, ma se ci dovesse essere un altro interesse da parte di un’altra società saremmo ovviamente a disposizione”.