LaPresse/Reuters

Le sensazioni degli azzurri dopo la prova di ieri della discesa maschile di St. Mortiz

Dopo circa tre ore di attesa è stata cancellata per nebbia la terza prova maschile della discesa di St. Moritz di ieri. Partiti i primi con il sole, si era messo in bella evidenza l’austriaco Vincent Kriechmayr, nettamente avanti a tutti, quindi Beat Feuz a 1″30 e Matthias Mayer a 1″34. Peter Fill aveva il 13/o tempo, Dominik Paris il 26/o, Mattia Casse il 27/o. Ma la nebbia aveva già costretto ad una prima interruzione, e poi a quella definitiva che annulla i risultati, visto che a scendere sono stati solo 30 atleti.

LaPresse// Erich Spiess
LaPresse// Erich Spiess

Dominik Paris: “Ho sbagliato un po’ nella parte alta ma niente di particolare. Ho tirato abbastanza e non va. La pista mi piace ma non riesco ad essere veloce. Ma non significa molto. Anche Santa Caterina non mi piaceva ma ho fatto podio. Qui bisogna sempre vedere come sarà il tempo, perché cambia molto le condizioni“.

Peter Fill: “Sabato è un’altra giornata e speriamo che vada meglio. Cerco di raccogliere l’atmosfera perché mi carica un po’. Spero di essere in grado sabato di mostrare quello che riesco a fare in discesa“.

Mattia Casse: “Oggi mi sono sentito bene, ma il tempo è molto alto. Dovrò rivedere la gara per capire cosa è effettivamente successo. Io darò tutto in gara cercando di fare del mio meglio“.