LaPresse/Riccardo Repet

Dopo la vittoria del Laureus Award, Bebe Vio trionfa anche nella tappa ungherese di CdM di fioretto femminile di scherma paralimpica

Non poteva esserci migliore conclusione del weekend per Bebe Vio. La fiorettista azzurra, dopo il Laureus Award nel prestigioso contesto di Montecarlo, è volata in Ungheria per affrontare e dominare la prova di fioretto femminile, categoria B, della tappa di Eger del circuito di Coppa del Mondo di scherma paralimpica.

LaPresse/Riccardo Repet
LaPresse/Riccardo Repet

La campionessa paralimpica di Rio 2016 ha trionfato nella sua gara, subendo complessivamente 12 stoccate nei quattro assalti ad eliminazione diretta affrontati dopo la fase a gironi. Per Bebe Vio è il secondo successo stagionale nelle due tappe di Coppa del Mondo affrontate, proseguendo in una striscia di vittorie che è stata “interrotta” solo dal secondo posto nella gara di Varsavia dello scorso 14 luglio, pochi giorni dopo aver conseguito la maturità. Nella seconda giornata di gara ad Eger, l’Italia festeggia anche il terzo posto di Andreea Mogos nella gara di fioretto femminile, categoria A. Si era invece fermata ai quarti di finale Loredana Trigilia. Nella spada maschile, categoria A, Matteo Dei Rossi ed Emanuele Lambertini sfiorano il podio. Stop ai quarti per Alessio Sarri nella gara di spada maschile, categoria B. L’azzurro è stato fermato infatti nell’assalto dei quarti di finale dal bielorusso Sinkevich per 15-12. (ITALPRESS)