LaPresse/Massimo Paolone

Arrigo Sacchi prende una posizione forte nella diatriba tra il presidente del Napoli De Laurentiis e Maurizio Sarri

LaPresse/Ciro Sarpa
LaPresse/Ciro Sarpa

De Laurentiis-Sarri, il Sacchi pensiero – Una sconfitta in Champions League contro il Real Madrid e una polemica infinita tra De Laurentiis e Maurizio Sarri. Situazione delicata in casa Napoli, momento che Arrigo Sacchi analizza così dalla pagine della Gazzetta dello Sport: “al Napoli e a Sarri che è il suo condottiero tutta l’Italia deve soltanto dire grazie. Stanno facendo qualcosa di straordinario, questi ragazzi: il modo in cui giocano è apprezzato anche dai loro avversari e questo è un segnale importante. Tutti dicono: la squadra che gioca meglio è il Napoli… Piace, diverte: dobbiamo essere orgogliosi che una simile squadra sia italiana. De Laurentiis? Ha fatto moltissimo per il Napoli, lo ha preso dalla Serie C e lo ha portato al Bernabeu: non è poco.

LaPresse/Spada
LaPresse/Spada

De Laurentiis-Sarri, il Sacchi pensiero – Sacchi ha poi proseguito: “De Laurentiis ha investito tanto, la società è diventata grande anche se non è ancora un top club. Però De Laurentiis deve essere più generoso e più prudente in certe dichiarazioni. Impresa possibile? Credo di sì. Se i ragazzi di Sarri riusciranno a costringere il Real sulla difensiva, allora potremmo divertirci. L’importante è che, in fase offensiva, il Napoli si muova molto, anche senza palla, con frequenti tagli e cambiamenti di posizione. Sto notando una cosa: in Europa la difesa è soltanto pressing, e se si salta la prima linea si aprono praterie immense. Bisogna sfruttare questa debolezza altrui”.