Dopo la sconfitta con il Psg, a Barcellona si è sollevato un polverone su Luis Enrique: l’allenatore è comunque convinto di poter ribaltare il risultato

enriqueDura settimana per il Barcellona che, dopo l’umiliante sconfitta contro il Psg al “Parco dei principi”, rischia di essere eliminato precocemente dalla Champions League contro tutti i pronostici iniziali. Tuttavia le critiche subite non sembrano scuotere Luis Enrique, convinto che i catalani abbiano tutte le carte in regola per poter ribaltare il risultato in casa. L’allenatore durante la conferenza stampa ha affermato: per me le critiche contano zero, se avessi dato importanza a queste non sarei dove mi trovo ora. Per fortuna c’è una grossa distanza tra noi e i media, io la tv o la radio non le seguo nemmeno da ubriaco. Preferisco parlare attraverso il mio lavoro, è la risposta migliore a tutto. So che in Champions la situazione si fa dura ma siamo ancora in corsa su tre fronti e non tutto è da buttare. Penso già alla gara di ritorno col PSG, non dimentichiamoci poi che siamo in finale di Coppa del Re“.

luis-enrique-204938L’allenatore dei blaugrana pensa solo al lavoro non curandosi al momento del futuro: “l’unica cosa certa è che non ho preso ancora nessuna decisione e che tutto non dipenderà assolutamente dall’andamento della squadra in questi mesi”. I giocatori del Barcellona nonostante la dura batosta sono ad un solo punto di distanza in campionato dagli eterni rivali del Real Madrid, oltre ad essere in finale di Coppa del  Re, motivo per cui i dirigenti non hanno ancora preso decisioni affrettate nei confronti del tecnico che ancora può giocarsi la carta del ritorno, anche se le difficoltà saranno elevate.