LaPresse/Reuters

Magic Johnson svela i suoi piani da dirigente dei Lakers: la prima chiamata sarà verso Kobe Bryant, ruolo e compito ancora da decidere

Magic Johnson e Kobe Bryant, i Lakers si affidano a due grandi ex –  Magic Johnson è entrato da un paio di giorni nella dirigenza del Los Angeles Lakers, ma ha già le idee chiare. Per rilanciare il progetto Lakers serve un vincente, qualcuno che abbia l’esperienza giusta, magari maturata da giocatore sul parquet, per insegnare e trasmettere ai giovani Lakers il mantra della vittoria. Chi meglio di Kobe Bryant? La prima chiamata di Magic Johnson infatti, sarà proprio per il ‘Black Mamba‘, al quale verrà proposto un ruolo dirigenziale.

La prima chiamata che farò quando sarò all’opera? La farò a Kobe Bryant – ha spiegato Magic Johnson – Perchè lui sa cosa vuol dire vincere. Perchè lui conosce e capisce i giocatori. Gli dirò: ‘che ruolo vuoi? Se hai anche solo un solo giorno, dammi quel giorno. Lo prenderò’. Prenderò qualunque momento libero lui abbia, perchè voglio che lui venga con noi e che sia parte di noi”.