LaPresse/Reuters

Draymond Green attacca pesantemente la proprietà dei Knicks in merito ai trattamenti riservati a Oakley e Carmelo Anthony

Draymond Green è legato a doppio filo alla polemica, ma spesso le sue velenose frasi nascondono un fondo di verità. Questa volta nel mirino di Draymond Green sono finiti i New York Kniks, al centro di una bufera mediatica dopo il trattamento riservato alla leggenda Charles Oakley, trasportato con la forza all’esterno del palazzetto di New York dalla sicurezza per volontà del proprietario dei Knicks James Dolan.

Prima di tutto parliamo di Charles Oakley. E’ una leggenda della franchigia, perché diavolo ha dovuto comprare un biglietto di tasca propria?  – ha spiegato Green che ha poi rincarato la dose – Come se non bastasse questo, il trattamento che gli ha riservato è da vero schiavista. Quando fai queste cose vanno contro la tua stessa organizzazione, se ci aggiungiamo anche quello che sta succedendo a Carmelo AnthonyNon conosco neanche un free agent che voglia andare ai Knicks. Davvero, neanche uno”.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE