Andrea Iannone non appare proprio soddisfatto della seconda giornata di test condotta dalla sua Suzuki sul circuito di Phillip Island

E’ andata in scena nella notte italiana la seconda giornata di prove a Phillip Island. Se ieri il più veloce è stato Marc Marquez, oggi a stare davanti a tutti è stato un altro spagnolo, Maverick Vinales. Più lontano invece il festeggiato di oggi: il Dottore che spegne 38 candeline è infatti ottavo.

ai29_andrea-iannone_team-suzuki-motogp-2017-portrait-018Giornata difficile anche per Iannone, costretto ad accontentarsi del dodicesimo tempo di giornata: “Abbiamo migliorato un po’ il passo, ma non più di tanto – le parole del pilota di Vasto riportate da Motorsport.comabbiamo cambiato abbastanza il set-up e, anche se siamo migliorati a livello di passo, non siamo riusciti ad abbassare il tempo sul giro e sono un po’ dispiaciuto per questo, perché quando ho provato a spingere non mi è stato possibile migliorare. Credo che ci dobbiamo concentrare su diversi aspetti ed in particolare sull’elettronica, perché penso che in questo momento non aiuti abbastanza la moto in diverse situazioni. E questo è quello che mi rende un po’ complicata la guida in questo momento, anche se credo molto in questo gruppo e quindi sono sicuro che miglioreremo passo dopo passo. Al momento faccio fatica quando devo spingere al 100% per provare a migliorare il tempo, ma questo credo che sia dovuto anche al mio istinto, che si rifà alle esperienza precedenti. Ma penso che piano piano mi adatterò e miglioreremo anche da questo punto di vista”.