Valentino Rossi Gibernau
Lapresse/Ruben Leite

Sete Gibernau, la sua nuova avventura di coach e il rapporto con Valentino Rossi

Si sono conclusi oggi i test di MotoGp di Phillip Island. Maverick Vinales è stato il più veloce, seguito da Marc Marquez e Dani Pedrosa, che dopo una giornata condizionata dall’influenza è potuto tornare quasi perfettamente in forma in pista.

LaPresse/EFE
LaPresse/EFE

Lo spagnolo della Honda ha per il 2017 un coach d’eccezione, Sete Gibernau, che lo guiderà per tutto l’anno, spingendolo verso traguardi sempre più ambiziosi. “Lo conosco fin da piccolo, è rimasto sempre alto uguale (sorride) tra di noi c’è davvero un bel rapporto, infatti quando lui ha la possibilità ci alleniamo insieme. Erano due anni che mi chiedeva di seguirlo e alla fine ho accettato”, ha raccontato l’ex pilota in un’intervista ai microfoni di GpOne.com.

“Non voglio definirmi coach, inoltre non so se sarò presente a tutte le gare, dato che ho altre attività da seguire in Spagna. A dir la verità sono io che ho qualcosa da imparare da lui, piuttosto che il contrario”,gli ultimi anni è un po’ calato, a causa della sfortuna.

LaPresse/Simone Rosa
LaPresse/Simone Rosa

Quando ci provi tante volte ad arrivare al risultato e non riesci a ottenerlo, l’entusiasmo e la motivazione vengono a meno. È un ragazzo che ha grande talento, perché vista la sua altezza è molto impegnativo gestire la moto. Penso di essere una persona positiva, mi piacerebbe dargli un po’ di entusiasmo. È proprio quello che ti porta a sognare e ottenere grandi risultati. Di sicuro non gli manca il talento, ha tutto quello che gli serve”.

Il 44enne spagnolo sa che Pedrosa può lottare per il titolo: “se scocca quella scintilla dentro di lui, secondo me sì”.

LaPresse/Simone Rosa
LaPresse/Simone Rosa

Impossibile poi non lasciare un commento su Valentino Rossi che ieri ha compiuto 38 anni e che ancora lotta per il titolo e riesce ad essere competitivo come i più giovani: “tutti sappiamo quello che è successo in passato, però posso dire che tra di noi c’è sempre stato un ottimo rapporto, dato che abbiamo condiviso bellissimi momenti insieme. Non ho mai rilasciato interviste dove ho parlato male di Valentino. È bello vederlo ancora competitivo, il suo segreto è l’entusiasmo e la motivazione che porta dentro”.