LaPresse/Gian Mattia D'Alberto

L’analisi di Giacomo Agostini in vista della stagione 2017 di MotoGp: ecco il parere dell’ex campione di MotoGp dopo le prime due sessioni di test invernali

Manca sempre meno alla stagione 2017 di MotoGp. I piloti hanno già regalato le prime emozioni a tutti gli appassionati, scendendo in pista per le prime due sessioni di test invernali. L’esordio stagionale si avvicina quindi sempre più e prima del Gp del Qatar del 26 marzo i campioni potranno disputare un’ultima sessione di test, proprio sulla pista della prima gara dell’anno.

giacomo-agostiniA Phillip Island diverse e contrastanti le sensazioni dei campioni delle due ruote, ma da fuori c’è chi ha già le idee ben chiare: “credo che questa sarà una stagione molto interessante. Ci sono tanti buoni piloti e tante ottime moto il che rende tutto più interessante. Marquez naturalmente è l’uomo da battere, è il campione in carica. Valentino però vuole vincere un mondiale prima di chiudere la carriera, qui tutti vogliono vincere”, ha dichiarato Giacomo Agostini a marca.com.

Jorge è passato in Ducati e ora la Rossa di Borgo Panigale non è male. La moto è buona e lui è un pilota molto veloce. Tutto dipende se riusciranno a lavorare bene insieme. Lorenzo a volte è un ragazzo un po’ difficile. In ogni caso se tutto sarà al 100% arriveranno i successi perché lui è un pilota molto, molto veloce”, ha aggiunto l’ex pilota di MotoGp.

Maserati Polo Tour 2017 - Snow Polo St Moritz - il celebre pilota motociclistico Giacomo Agostini e il SUV Levante (1)Credo che Vinales sia un pilota molto dotato. Lui è giovane non ha abbastanza esperienza, ma nonostante ciò è già andato molto veloce, quindi non oso immaginare cosa sarà capace di fare più in là. Credo che abbia le carte in regola per vincere il titolo, ma dovrà accodarsi a Marquez, Rossi e Lorenzo. Naturalmente quando si hanno 2 grandi piloti nello stesso team è difficile che saranno amici. C’è un trofeo lì e tutti lo vogliono”.