Pecco Bagnaia pronto per la stagione 2017 di Moto2: il giovane pilota italiano concentrato e motivato. Fondamentali gli insegnamenti di Valentino Rossi

E’ stato presentato ieri lo Sky Racing Team VR46. A Milano Guido Meda ha fatto raccontare ai quattro piloti della squadra le loro sensazioni in vista dell’esordio stagionale nei campionati di Moto2 e Moto3.

Pecco Bagnaia, insieme a Stefano Manzi, ha fatto il salto di qualità e si prepara a disputare la sua prima stagione in Moto2. Pronto a far bene sin da subito, supportato da un grande maestro che segue lui e tutti i suoi compagni con grande attenzione: Valentino Rossi.

sky racing team migno bulega manzi bagnaia1“Mi sentivo pronto al salto in Moto2, per vivere una esperienza nuova su una moto che non conoscevo e che ancora devo scoprire a fondo. Mi sento molto carico, la pausa invernale, per me, è durata anche troppo: io voglio guidare la moto”, ha dichiarato il 20enne in un’intervista a GpOne.com.

pecco bagnaia stefano manzi“Prima di un Gran Premio vado in bagno almeno 4 volte, per scaricare tutto (ride). Sì, è vero: ho lavorato molto per migliorare il mio atteggiamento prima delle gare, a me non piace fare casino, anzi, mi piace ragionare con calma su quello che andrò a fare e in gara agisco pensando esattamente nella consapevolezza di fare la cosa giusta nel momento giusto. Questa cosa me l’ha insegnata Valentino, lui già nel 2015 mi ha chiesto di stare attento nella gestione della gara, grazie al consiglio di Rossi i risultati sono arrivati, anche nei momenti difficili”, ha aggiunto il pilota italiano.