LaPresse/Christian Pfander

Sofia Goggia non nasconde la sua delusione dopo la medaglia sfumata oggi nella combinata dei Mondiali di Sci di St. Moritz

Finisce dopo poche porte dello slalom il sogno di Sofia Goggia di salire sul podio nella combinata nei Mondiali di St. Moritz.

LaPresse/Johann Groder
LaPresse/Johann Groder

La bergamasca, brillante nella discesa del mattino che le aveva regalato il primo posto su una pista accorciata alla partenza del supergigante a causa del maltempo, è uscita nel pomeriggio  nella manche fra i pali stretti, tuttavia archivia la sua giornata con la consapevolezza di avere ritrovato le giuste sensazioni nella velocità, in vista della gara di domenica 12 febbraio. “Non sono riuscita a rilassarmi al meglio prima della gara, ho fatto riscaldamento ma è stato un errore, nono sono arrivata pronta“, queste le parole della giovane sciatrice azzurra rilasciate al suo idolo Tina Maze ad Eurosport. Sofia Goggia: “Ci ho provato, mi dispiace ma dopo sei porte ho sbattuto contro un palo, mi si è girato il polso e il bastoncino si è impuntato tra gli sci, si è trattato di una frazione di secondo e non ho avuto nemmeno il tempo di reagire. Non avevo pressione nonostante fossi in testa dopo la discesa, è stato un mio errore. Mi concentro sulla discesa di domenica, c’è ancora qualcosina da limare, cercherò di liberare la testa e andare giù senza pensieri“.

So che il sole c’è!”, ha però aggiunto dopo con gli occhi lucidi. “Adesso non so, vedo, valuto se fare o meno la prova in base al meteo e poi domenica attaccherò a tutta“, ha concluso.