LaPresse/Erich Spiess

Le sensazioni delle azzurre dopo la prima manche dello slalom femminile di oggi dei Mondiali di sci di St. Moritz

E’ andata in scena questa mattina la prima manche dello slalom femminile dei Mondiali di St. Moritz. Dopo lo splendido risultato di due giorni fa di Sofia Goggia, le azzurre non riescono a far bene oggi sulla neve svizzera. Tutte fuori infatti le italiane, rimane in gara solo Federica Brignone, 26ª dopo la prima manche. A mettere l’ipoteca sulla vittoria è Mikaela Shiffrin, davanti a tutti, in attesa della seconda manche.

Niente da fare per Costazza, Moelgg e Curtoni, out nella prima manche.

Mi sentivo bene in partenza, ero concentrata sulle mie cose. Purtroppo ho commesso un errore che mi ha spiazzata, mi dispiace per tutta la squadra, volevamo smentire che dice che la nostra specialità non è all’altezza. Pensiamo a girare pagina, da domani penseremo a concludere la stagione di coppa nel miglior modo possibile“, queste le parole di Chiara Costazza dopo la prima manche.

Oggi è andata in questo modo, nello slalom non ci inventa niente. La reazione dello sci nell’impatto con il palo è diversa rispetto al gigante, sono anche partita bene ma dopo mi sono persa. Sono contenta del mio Mondiale dopo la situazione che ho vissuto“, ha aggiunto Manuela Moelgg.

Sono un paio di mesi che litigo con questa disciplina, mi dispiace tantissimo perchè credo tanto nello slalom, ci ho sempre creduto e lo farò anche prossimamente, mancano due gare alla fine importanti e tante volte basta una gara per cambiarti la staigone. Sono partita per spingere, avevo ancora margine per migliorarmi ma è finita in questo modo. E’ il mio ultimo Mondiale, avrei voluto finirlo diversamente“, ha concluso Irene Curtoni.