LaPresse/Reuters

Non brillano gli azzurri nello slalom maschile che chiude i Mondiali di St. Moritz, ecco le parole degli azzurri dopo la gara

Marcel Hirscher vince il secondo oro ai Mondiali di St. Moritz, nello slalom di chiusura dopo quello già conquistato in gigante. E non c’è il suo rivale di stagione, Henrik Kristoffersen sul podio, ma il compagno di squadra Manuel Feller, staccato di 68 centesimi, a completare l’ottimo Mondiale austriaco. Medaglia anche per la Germania, grazie al recupero nella seconda manche di Felix Neureuther, che raggiunge il bronzo a 93 centesimi dal vincitore.

Per l’Italia c’è il nono posto di Stefano Gross, il migliore dei nostri, mentre è 14/o Manfred Moelgg, 22/o è Giuliano Razzoli e 24/o Patrick Thaler. Il Mondiale dell’Italia si conclude dunque con il bronzo nel gigante di Sofia Goggia come unica medaglia.

Giuliano Razzoli: “Su questa pista bisogna essere puliti e veloci fino in fondo. Io faccio tutto a pezzi, qualche porta bene, qualche errore. L’unica cosa positiva è il primo intermedio della prima manche che era verde e non mi capitava da un anno, un intermedio su sei è un po’ poco ma sono abituato a vedere positivo. Vengo da un periodo difficile, sto ritrovando le migliori sensazioni ma devo portarle in una manche completa“.

Manfred Moelgg: “Mi spiace tanto, ho fatto tanti errorini che hanno compromesso la gara. Mi sentivo molto bene, in verità, e ci contavo su un  bel risultato. Nella prima manche ho fatto un errore banale, nella seconda ho provato ad attaccare ma non è bastato. Il Mondiale è da dimenticare e bisogna guardare avanti“.

Stefano Gross: “Ho cercato di attaccare anche se penso di non essere riuscito ad esprimere la mia sciata nemmeno nella seconda manche. Questa è una pista dove anche piccoli errorini tattici si pagano e oggi li abbiamo pagati“.

Patrick Thaler: “Ho perso un parastichi nella prima parte della prima manche ma non faceva nemmeno così male. Certo, non è bello perché ogni volta che tocchi il palo dà fastidio. Ma non è quello il grave. Ho sbagliato la prima tripla, e poi ho fatto altri errorini, e prima dell’ultima quadrupla mi sono fermato e la gara è finita nella prima manche. Mi spiace tanto“.