Dopo un furioso testa a testa, Ustiugov vince la Skiathlon iridata di Lahti, primo tra gli azzurri Giandomenico Salvadori che chiude decimo

La skiathlon iridata mette in bella evidenza Giandomenico Salvadori che lotta fino alla fine per la medaglia di bronzo e chiude al decimo posto che va ben oltre le aspettative degli appassionati. Salvadori mantiene una condotta di gara d’attacco sin dall’inizio, quando si aggancia al treno dei migliori e lì rimane per tutti i 30 chilometri della gara. nel finale va addirittura all’attacco e all’ultimo giro è 15/o a 40 secondi dalla coppia di testa Ustiugov-Sundby.

Poi i due colpi di scena che decidono la gara. In testa, Sundby parte all’attacco di Ustiugov ma incespica e rompe un bastone, così i giochi per l’oro sono fatti e il russo chiude al comando con il norvegese in argento. Poi parte Finn Haagen Krogh per il bronzo e sfilaccia il gruppo. Il norvegese va a prendersi la medaglia, mentre Salvadori cede qualcosina, ma chiude ottimamente al decimo posto. Bene anche Sebastiano Pellegrin 27°, mentre è 45° Sergio Rigoni.

Ordine d’arrivo skiathlon maschile Lahti:
1. Sergey Ustiugov RUS 1h09’16″7
2. Martin Sundby NOR +6″7
3. Finn Haagen Krogh NOR +31″8
4. Sjur Roethe NOR +33″1
5. Alex harvey CAN +33″3
6. Didrik Toenseth NOR +33″5
7. Marcus Hellner SWE +33″7
8. Andrey Larkov RUS +36″1
9. Lari Lehtonen FIN +37″2
10. Giandomenico Salvadori ITA +37″3