Dopo un furioso testa a testa, Ustiugov vince la Skiathlon iridata di Lahti, primo tra gli azzurri Giandomenico Salvadori che chiude decimo

La skiathlon iridata mette in bella evidenza Giandomenico Salvadori che lotta fino alla fine per la medaglia di bronzo e chiude al decimo posto che va ben oltre le aspettative degli appassionati. Salvadori mantiene una condotta di gara d’attacco sin dall’inizio, quando si aggancia al treno dei migliori e lì rimane per tutti i 30 chilometri della gara. nel finale va addirittura all’attacco e all’ultimo giro è 15/o a 40 secondi dalla coppia di testa Ustiugov-Sundby. “Una grande gara – commenta Salvadorivedendo come è andata ad inizio di stagione, penso di essere arrivato ai Mondiali in grande forma. In classico riuscivo a stare davanti facilmente e in skating sono riuscito a rimanere lì con chi si è giocato la medaglia fino all’ultima salita. Per la staffetta sarà importante stare bene tutti e quattro, ma sicuramente possiamo far bene“. Deluso Pellegrin: “in tecnica classica sento di essere ancora indietro, mentre a skating riesco a risparmiare molte energie e ad avere buona velocità. oggi ho imparato che bisogna lavorare, lavorare e ancora lavorare“.