LaPresse/Urban Urbanc

Lisa Vittozzi e Federica Sanfilippo chiudono al quarto e quinto posto la sprint femminile ai Mondiali di biathlon, perdendo per due decimi il podio

Ancora una medaglia sfiorata per un soffio dall’Italia del biathlon ai Mondiali di Hochfilzen. La gran gara di Lisa Vittozzi e Federica Sanfilippo non è stata sufficiente per salire sui gradini del podio iridato.

biathlon italia lisa vittozziMa il sogno è durato tutta la gara. Alla fine sono solo due piccoli decimi di secondo a separare la 22enne Vittozzi dal podio. L’azzurra paga lo sprint finale della francese Anais Chevalier, medaglia di bronzo in questa sprint femminile, prima gara individuale del Mondiale. Sanfilippo invece chiude quinta, rafforzando la potenza delle azzurre. Vittozzi perfetta in entrambi i poligoni, così come Sanfilippo. La prima a tagliare il traguardo era l’altoatesina, per lungo tempo seconda alle spalle della Chevalier. Quindi l’arrivo di Laura Dahlmeier faceva scendere Sanfilippo al terzo posto e poi, l’incalzante sprint finale di Vittozzi disegnava una nuova classifica con la tedesca in vetta, Chevalier seconda, Vittozzi terza e Sanfilippo quarta. Ad infrangere il sogno azzurro provvedeva Gabriela Koukalova, perfetta e veloce, meritatamente in oro. Per l’Italia arrivano così un quarto e un quinto posto, che comunque rappresentano basi importanti per le prossime gare. Qualche errore di troppo per Dorothea Wierer, che chiude in 21/a posizione a 1″142 da Koukalova. Lo stesso per Alexia Runggaldier 43/a. Per domani è in programma la sprint maschile, sempre con partenza alle 14.45.

Ordine d’arrivo 7,5 km sprint femminile WCh Hochfilzen:

1. Gabriela Koukalova CZE 0 19’12″6
2. Laura Dahlmeier GER 0 +4″0
3. Anais Chevalier FRA 0 +25″1
4. Lisa Vittozzi ITA 0 +25″3
5. Federica Sanfilippo ITA 0 +31″9

21. Dorothea Wierer ITA 2 +1’14″2
43. Alexia Runggaldier ITA 2 +1″49″8