Nonostante un’ottima prestazione, l’Italia non centra il podio nella gara di staffetta femminile dei Mondiali di biathlon

Gara emozionante la staffetta femminile dei Mondiali di Hochfilzen e Italia quinta al termine di una successione infinita di emozioni. Una gara, quella vinta dalla Germania, tirata fino all’ultimo poligono, momento decisivo che ha regalato alle tedesche l’oro. Niente da fare per Dorothea Wierer, costretta ad arrendersi a causa dello sforzo compiuto per rimanere attaccata al treno delle migliori. paga lo sforzo e si stacca dal vertice della gara. Alla fine, l’Italia è quinta in una gara appassionante e tirata fino all’ultimo metro.

Le dichiarazioni delle azzurre dopo il quinto posto nella staffetta femminile dei Mondiali di Hochfilzen.

Lisa Vittozzi: “sono contenta di avere fatto la mia parte, ho sempre tenuto le prime posizioni. Peccato per il risultato, puntavamo in alto ma accetteremo il quinto posto. Ho vistodi riscattarmi nella mass start di domenica per tutti i piazzamenti del mio Mondiale, sono molto positiva“.

Federica Sanfilippo: “per vincere una medaglia ai Mondiali tante cose devono incastrarsi nel modo migliore, una staffetta si vince e si perde insieme. Il quinto posto non è male, purtroppo ai Mondiali contano solo le mnedaglie. Oggi ho fatto un po’ fatica sugli sci ma probabilmente era dovuto alla neve caduta in pista, per la mass start sarà come importante il poligono, poi vedremo come si metterà la gara“.

Alexia Runggaldier: “è stata una gara che mi lascia un po’ di amaro in bocca, ho fatto fatica sin dai primi metri, di conseguenza ho fatto fatica anche a sparare, mi spiace molto per le mie compagne. Ho fatto due ricariche di troppo, se riusicvo a sparare come sono sono capace sarei rimasta con le primissime. Guardiamo avanti e pensiamo alla mass start“.

Dorothea Wierer: “ho cercato di sparare il più veloce possibile perchè eravamo sempre al pelo dietro, mi mancavano una decina di metri per rientrare in zona podio e non sono più riuscita da sola a riattaccarmi alle primissime posizioni. Manca ancora una gara, la sesta consecutiva e sarà tosta, però credo che tutte siano un po’ stanche a questo punto“.