La mass start dei Mondiali di biathlon premia Laura Dahlmeier che si mette in tasca il quinto successo in sei gare. Bene Dorothea Wierer che chiude ottava

Laura Dahlmeier chiude il suo indimenticabile Mondiale di Hochfilzen con il quinto successo in sei gare (e un secondo posto) dominando anche la mass start disputata sulla pista austriaca. La campionessa tedesca si è dimostrata una volta di più infallibile al poligono di tiro, dove si è resa autore di uno 0 che ha piegato la resistenza della sorprendente statunitense Susan Dunklee, medaglia d’argento a 4″6, mentre la finlandese Kaisa Makarainen ha compiuto un prodigioso recupero nel giro conclusivo che le è valso la medaglia di bronzo a spese di una stanca Gabriela Koukalova.

Wierer-DorotheaOttima la prova complessiva della squadra azzurra, che piazza Dorothea Wierer all’ottavo posto con due errori nonostante un discreto tratto nel primo giro senza un bastoncino, seguita al nono posto da Alexia Runngaldier e all’undicesimo da Lisa Vittozzi. Le due azzurre sono state fra le quattro partenti a non avere commesso alcun errore nelle quattro serie previste. Ventunesima Federica Sanfilippo, calata nella seconda parte di gara dopo 5 errori fra terza e quarta serie.

alexia runggaldierIl Mondiale della squadra diretta da Fabrizio Curtaz si chiude così con una serie di ottimi piazzamenti (quarto e quinto posto di Vittozzi e Sanfilippo nella sprint), il quinto posto nella staffetta, il decimo posto di Wierer nella pursuit ma soprattutto il preziosissimo bronzo di Runggaldier nell’individuale) che mantengono l’Italia nelle posizioni di vertice del panorama internazionale. La classifica generale di coppa premia ulteriormente Dahlmeier che sale a 903 punti contro gli 857 di Koukalova e i 776 di Makarainen, Wierer rimane quinta con 576. IL circuito si ferma una settimana, riprenderà dal 2 marzo sulla pista olimpica di PyeongChang.

Ordine d’arrivo mass start femminile Hochfilzen (Aut): Laura Dahlmeier (Ger) 0 33’13″8
2. Susan Dunklee (Usa) 0 +4″6
3. Kaisa Makarainen (Fin) 1 +20″1
4. Gabriela Koukalova (Cze) 1 +24″0
5. Teja Gregorin (Slo) 1 +24″2
6. Yuliia Dzhima (Ucr) 1 +24″4
7. Marie Dorin Habert (Fra) 1  +40″3
8. Dorothea Wierer (Ita) 2 +1’05″6
9. Alexia Runggaldier (Ita) 0 +1’06″9
10. Paulina Fialkova (Svk) 2 +1’14″1

11. Lisa Vittozzi (Ita) 0 +1’14″6
21. Federica Sanfilippo (Ita) 5 +2’38″4

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE